InterNapoli.it Pagina Iniziale
Forum Home Forum Home : Attualità : Emergenza Rifiuti
  Discussioni Attive Discussioni Attive RSS Feed: riciclaggio rifiuti con un pò di fantasia
  FAQ FAQ  Cerca nel Forum   Calendario   Registrazione Registrazione  Login Login

riciclaggio rifiuti con un pò di fantasia

 Risposta Risposta  Post Nuovi Inverti l'ordine dei messaggi
Autore
Messaggio
EnnioR View Drop Down
Principiante
Principiante
Avatar

Attivo dal: 18 Ott 2009
Località: Lombardia
Online Status: Offline
Messaggi: 2
Post Options Post Options   Quota EnnioR Quota  RispostaRispondi Direct Link To This Post Discussione: riciclaggio rifiuti con un pò di fantasia
    Inviato: 18 Ott 2009 alle 14:16
ala pubblica discussione. Che ne pensate? aggiungete, correggete, criticate.

Gentile amici consentitemi una proposta "fantasiosa" ma attuabile, credo ben strutturata: Il tema:
Come stimolare la produzione di minor rifiuto, incrementare l'occupazione, favorire l'integrazione , favorire l'inserimento delle fasce piu' deboli (es. ex carcerati) ?
Quella di seguito è una idea che andrebbe praticata in base ad un protocollo condiviso da tutte le Regioni e secondo un piano industriale integrato (es tuttele regioni portano il vetro a Milano per il Nord, Roma per il centro, Cosenza per il sud, dove si concentreranno le industrie di riciclaggio del vetro e cosi' per ogni altro rifiuto.

La raccolta differenziata PORTA a PORTA ed il riutilizzo/ i suoi vantaggi (es.limitato a 3 rifiuti ma ovviamente estendibile).


1-Il Comune settorizza in mappa la città in dieci circoscrizioni. Ogni circoscrizione viene abbinata ai medesimi operatori ecologici (extracomunitari, carcerati,disoccupati ) muniti di tesserino fornito dalla QUESTURA, organizzati in cooperativa di lavoro. Cio’ promuoverà sia occupazione che integrazione visto che la massaia di Brescia si troverà a contatto degli operatori apprezzandone l’utilità del loro lavoro   

2- Il Comune convenzionalmente assegna ad ogni tipo di rifiuto un singolo colore. Marrone (rifiuto organico); -Viola (medicinali e batterie)- Vetro (verde).

3-Il Comune fornisce ad ogni famiglia in quantità consistente, etichette magnetizzate (a codice a barre tipo supermarket) nei 3 diversi colori, tarandole con il n. contribuente (ricavabile dalla cartella rifiuti) zona, operatore ecologico, tipo di rifiuto. Fornisce inoltre una certa quantità, nei soliti 3 colori, di sacchetti trasparenti.

4- Il comune attribuisce ad ogni famiglia, in base al numero di occupanti un “plafond-standard” di rifiuto ogni anno inferiore-L’intento sarà quello di premiare la famiglia che avrà prodotto meno rifiuto e meglio riciclato   

5- La famiglia applica una etichetta magnetica marrone sul sacco marrone contenente l’organico, l’etichetta viola sul sacchetto viola contenente medicinali e batterie, etichetta verde sul sacchetto verde contenente vetro . I sacchetti vengono lasciati dal cittadino in appositi spazi affinche’ quotidianamente l’operatore ecologico passi a prelevarli.

6) L'operatore ecologico provvede al ritiro dei sacchetti pieni di rifiuti, lasciandone nello stesso luogo un numero di pari quantità e colore acche’ il cittadino possa ricominciare a riempirli e rietichettarli.-

7) L'operatore consegna i sacchetti in un punto di raccolta o direttamente all'Asm. I sacchetti contenenti rifiuto già differenziato vengono posizionati su un nastro trasportatore in movimento con l’etichetta magnetica rivolta all’insù per essere scannerizzati da un lettore–ottico fisso; tramite uno smistatore automatico ogni sacchetto viene canalizzato fino a cadere nel rispettivo container marrone, viola o verde ; Caricati i container sul camion verranno trasportati direttamente alle imprese riutilizzatici o, per i rifiuti non riutilizzabili e già separati, al termovalorizzatore.

8) Il sistema informatico connesso alla lettura ottica oltre a memorizzare il conferente, accredita l'operatore ecologico e/o la Sua cooperativa in rapporto ai sacchettì consegnatì;

9) Il cittadino attento beneficerà di un bonus sotto forma di somma virtuale tanto piu’ alta quanto minor quantità di rifiuto consegnato rispetto allo standard attribuito.Il bonus ottenuto potrà dar diritto a riduzione d. tassa sporco, per l’acquisto di libri quaderni etc., per coprire il costo di manutenzione della caldaia, o per finanziare il premio per una Polizza malattia o una Polizza «Pensione íntegrativa» magari cumulando altre somme virtuali coincidenti con i punti accumulati presso supermercati convenzionati (esempio coop). –

10)-L’azienda servizi comunale potrebbe coprire parte dei costi tramite sponsor indicato sul sacchetto , vendendo il materiale separato e riciclabile (esempio-carta, alluminio,vetro,compost),vendendo l’energia prodotta con i non riutilizzabili. Gli altri costi verrebbero coperti dalla Regione.     

11) I bambini degli asili e delle scuole elementari verrebbero coinvolti in un contesto ludico, quali « Guardie Ecologiche » atte a vigilare che i propri genitori e fratelli rispettino queste regole così importanti per il loro futuro. A scuola con l'aiuto degli insegnanti, si diletteranno a riprogettare gli spazi della propria casa per l'alloggiamento dei vari diversi contenitori che una volta pieni confluiranno nel sacchetto colorato di pertinenza.


Conclusione
OLTRE AI VANTAGGI IN TERMINI DI OCCUPAZIONE, INTEGRAZIONE, EDUCAZIONE ve ne sono altri indiretti non meno importanti:

a-Prevenzione di probleimi propri di smaltimento, vedasi Napoli: Si pensi solo che 60 milioni di persone producono annualmente mediamente 500 kg.di rifiuto a testa

b-Beneficio per costi di importazione: Il riutilizzo riduce il bisogno ed i costi di importazione (produrre materie prime dai ns. rifiuti fa bene alla ns. bilancia dei pagamenti)

c-Lotta alle organizzazioni mafiose tramite prevenzione (il riciclo fa mancare a mafia e camorra l’oggetto dei   loro affari ( criminali-imprenditori del nord che a poco prezzo commissionano lo stoccaggio di rifiuti sottoterra inquinando le falde acquifere.)

d-lotta alla criminalità hobbistico-tangentizia che spinge per la costruzione di inceneritori (Il riciclaggio rende inutile la costruzione di queste strutture in quanto sufficienti le esistenti)

d-Prevenzione in tema di salute ( no inceneritori significa no diossina,no effetto serra, no inquinamento falde acquifere

e- Prevenzione di tensioni socià1i (da Cerro Maggiore, anno 1995 a Napoli anno 2008)


ENNIO Alessandro ROSSI Brescia

Ennio Alessandro Rossi
Vai in alto
elvis View Drop Down
Veterano
Veterano
Avatar

Attivo dal: 10 Giu 2008
Online Status: Offline
Messaggi: 163
Post Options Post Options   Quota elvis Quota  RispostaRispondi Direct Link To This Post Inviato: 19 Ott 2009 alle 16:53
Caro EnnioR hai dimenticato di metterci questo:Partito Democratico – Circolo Comunale S. Maria a Monte.Avevi vergogna a dirlo?O volevi solo apparire come un'agnellino sprovveduto?Stiamo in questo casino per un tuo amico,Bassolino e dalla vostra parte non vogliamo nulla ,visto il guaio,neanche gli elaboratissimi tuoi consigli.I tuoi amici quando erano al governo non li hanno ritenuti validi.Tanto qui non capiscono nulla di raccolta differenziata,ne gli amministratori ne la gente.Pero' la prossima volta presentati per quello che sei.A proposito,visto che non sei di qui,da noi quando si parla di ex detenuti,si parla di camorra,che va in giro a chiedere l'obolo per gli amici. 

Modificato da elvis - 19 Ott 2009 alle 16:58
La politica e' la sottile arte di prendere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi promettendo di proteggere gli uni dagli altri.
Vai in alto
EnnioR View Drop Down
Principiante
Principiante
Avatar

Attivo dal: 18 Ott 2009
Località: Lombardia
Online Status: Offline
Messaggi: 2
Post Options Post Options   Quota EnnioR Quota  RispostaRispondi Direct Link To This Post Inviato: 20 Ott 2009 alle 16:05
al signor Elvis : Lei probabilmente stamattina ha fatto pasteggiato con la grappa. Nulla ho a che fare con il circolo di Santa Maria. Lei probabilmente non capisce nulla non solo di "raccolta differenziata" ma in genere : lo deduco dal tenore della sua risposta. Inoltre temga per Lei le farneticazioni su camorra etc. Buona notte
Ennio Alessandro Rossi
Vai in alto
elvis View Drop Down
Veterano
Veterano
Avatar

Attivo dal: 10 Giu 2008
Online Status: Offline
Messaggi: 163
Post Options Post Options   Quota elvis Quota  RispostaRispondi Direct Link To This Post Inviato: 21 Ott 2009 alle 14:00
X  EnnioR .Fortunatamente qui di quella immondizia che bevete al nord,non ne usiamo,di mattina poi...forse lei è abituato,io no di certo.Per quanto riguarda la camorra è come dico io,lei deduce?Da cosa, come e perche'?Non crede che, solo per aver scritto un volantino, si stia montando la testa e comincia a dedurre liberamente a modo suo?Il tenore della mia risposta l'infastidisce perche' e' vero,qui ci viviamo con questi problemi,lei invece ha solo scritto un volantino,ma non conosce la puzza acre dell'immondizia quando brucia.Sogni bene.
La politica e' la sottile arte di prendere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi promettendo di proteggere gli uni dagli altri.
Vai in alto
Intrepido View Drop Down
Principiante
Principiante


Attivo dal: 01 Giu 2009
Online Status: Offline
Messaggi: 10
Post Options Post Options   Quota Intrepido Quota  RispostaRispondi Direct Link To This Post Inviato: 21 Ott 2009 alle 15:29
Caro Ennio, ti invito a sorvolare sull'intervento di Elvis, con il quale ho già avuto modo di "scontrarmi" poco tempo fa e con il quale, ho poi capito, è inutile continuare a ragionare. Egli stesso (credo) è consapevole di quello che affermo poichè, tranne qualche adepto, nessuno gli presta più attenzione. Egli si ostina a proporre come "Vangelo" le sue opinioni, benchè rispettabili, restano pur sempre le sue, ma una sottile ombra di follia lo induce a "credere" che «...un giorno verranno dei cavalieri dal cielo e libereranno l'Italia... il mondo... dalla presenza dei suoi giurati nemici...», parafrasando il ragionamento che il Professore di Vesuviano faceva nella sua cella di isolamento (all'Asinara) nel bellissimo film di Tornatore.
 
Sono consapevole che ora il sig. Elvis si scaglierà con tutta la veemenza che ha a disposizione: così come ha fatto con lei, farà anche con me (se non peggio), ma mi creda... due risate e passa .
 
Tornando ai sui suggerimenti circa la raccolta differenziata, le assicuro che tantissime persone, associazioni, esperti, articoli di giornale, ecc... hanno suggerito soluzioni più o meno simili alle sue, ma l'idea che io mi sono fatto circa la problematica è sotto vari aspetti, una questione "culturale" e al tempo stesso "di convenienza". Mi spiego meglio.
 
Questione culturale: L'assistenzialismo è un "qualcosa" che nella cultura meriodionale è più radicata di quanto lei immagina e, in un certo senso, se non fossero venuti Berlusconi e Bertolaso, determinati a "togliere" la spazzatura dalle strade, forse oggi saremmo ancora nella stessa situazione (se non peggio). Quindi, per quanto riguarda la raccolta differenziata, non vedo come potremmo riuscirci "da soli". Figuriamoci poi se siamo in grado di mettere in pratica ciò che lei, e gli altri esperti, hanno suggerito per ottimizzarne il processo. Il paradosso è che, alla fine, si è fatta ricadere la colpa sugli ambientalisti, accusati di non voler fare le discariche per metterci i rifiuti che giacevano nelle strade dei nostri centri abitati. Ciò in parte è vero, ma si tralascia di dire che tante associazioni ambientaliste, molte delle quali contrarie a discariche ed inceneritori, hanno avanzato proposte non solo "degne di considerazione", ma portato esempi che altrove hanno funzionato egregiamente consentendo lo sversamento in discarica di una quantità così esigua di rifiuti da rappresentare il 10% di quella che, ancora oggi, viene sversata in discarica. Praticamente, per delucidarla meglio, la soluzione dell'emergenza rifiuti in Campania è stata attuata semplicemenrte "forzando la mano", cioè aprendo le discariche per forza per ripulire in tempi rapidi le città. Tuttavia io stesso sono convinto che "questa cosa andava fatta"... non c'è dubbio, ma le mie speranze di vedere risolto "definitivamente" il problema, sono finite proprio in questi giorni, quando a poco più di 60 giorni dalla fine del 2009, la raccolta differenziata del 80% dei comuni della campania non raggiunge la soglia del 25% imposta da un decreto legge, tuttora in vigore, che dovrebbe commissariare tutti quei comuni inadempienti. L'aria che tira è di sfiducia, non solo perchè i comuni hanno "cazzeggiato" trasportando il problema senza attivarsi in modo adeguato, ma soprattutto perchè gli "adetti ai lavori" dicono che alla fine il termine verrà ulteriormente prorogato così, quella condizione di "assistenzialismo" che poco fa le accennavo, continuerà ad alimentare le false speranze di cittadini, sempre meno invogliati a fare la differenziata e dei politici che pensano di poter continuare a disfare le amministrazioni comunali a loro piacere. E qui entra in gioco l'altra questione: la convenienza.
 
Questione convenienza: L'argomento è abbastanza ampio, quindi mi limiterò a fare brevi accenni con qualche nota.
Fare le discariche che, con quest'andazzo si riempiono subito, conviene perchè "alcuni signori" le acquistano a due soldi dai proprietari e poi le rivendono allo Stato e al Commissariato per un bel po' di soldini... così fanno un bel business. Se le stesse diventassero "meno necessarie" grazie ai metodi alternativi, finirebbe il business. Senza contare poi che sulla gestione delle discariche c'è un succulento lucro di illeciti abilmente "coperto" da chi fa gli interessi di "quei signori".
Finchè lo Stato ci "assiste", arriveranno sempre soldi per finanziare e incentivare "qualcosa" che dovrebbe servire a risolvere il problema. I fatti dimostrano che nonostante molti comuni abbiano avviato la raccolta differenziata da oltre un anno, il livello è fermo a poco più del 10% (altri comuni, anche se pochi, hanno superato il 25%), quindi deduco che con i soldi ricevuti (o spesi) quei comuni al di sotto del 25% di r.d. abbiano fatto o un cattivo investimento, oppure un "finto" investimento, foraggiando magari altre "iniziative!?!?!".
Tenga bene in mente che molti comuni (non so dirle precisamente quanti) hanno le casse "in rosso" da precchi anni e devono ringraziare la Corte dei Conti che da tempo "langue", altrimenti sarebbero già falliti da un pezzo, ma nonostante questo le campagne elettorali sono sempre caratterizzate da "violenti sciacallaggi e sperpero di denaro" che di certo non giustificano l'assalto alle diligenze ormai "più che al secco". Questo ci fa pensare che gli amministratori hanno tutt'altri interessi ... mica quello di amministrare i comuni?!?!.
Praticamente caro Ennio, risolvere il problema non conviene, altrimenti cesserebbe l'assistenzialismo  e (mi creda) gli amministratori non saprebbero più cosa fare, poichè, grazie all'assistenzialismo, non devono mica amministrare sul serio, essi si limitano a "gestire" quello che rimane, senza rogne e beghe di cui non sanno niente... praticamente, le assicuro, che i servizi erogati dalle amministrazioni locali sono a dir poco carenti e nella maggior parte dei casi completamente assenti o al di sotto di aspettetive degne di Stato civile, salvo rari casi dove le opere sono state realizzate direttamente con la supervisione del Governo e della Comunità Europea. Questi... gli amministrarori non li sanno proprio fare!!!
 
In definitiva: Caro Ennio, spero di averle chiarito meglio la situazione in cui viviamo e nonostante le cronache non parlano più di emergenza rifiuti, le assicuro che qui le "emergenze" non sono mai finite e ormai credo che la "raccolta differenziata" è (forse) l'ultimo dei problemi. Cito solo un caso: quello dei roghi di materiale tossico che ogni giorno... ogni sera, vanno "in scena" nelle periferie dei nostri "sgangherati" e dimenticati comuni dell'hinterland partenopeo, problema ben più grave dell'emergenza rifiuti stessa che, chissà per quale mistero, si tiene nasconto... e guai a parlarne!.... Lo fanno solo i media locali ai quali va dato il merito di occuparsene, mentre i media nazionali continuano ad ignorare la questione, forse perchè "Piazza Plebiscito" è pulita... dimenticando che tutt'intorno è un inferno!!!
 
P.S.
non ho mai citato la camorra, non è stata una dimenticanza... lo faccio adesso per dire che gli esempi e i fatti che ho descritto sono alla base del sistema cammoristico che, peggio di un cancro, si è insediato ovunque sia possibile, perfino nella mentalità di tanti ignari e apparentemente incolpevoli cittadini della Campania.


Modificato da StarNiell - 21 Ott 2009 alle 16:27
Vai in alto
elvis View Drop Down
Veterano
Veterano
Avatar

Attivo dal: 10 Giu 2008
Online Status: Offline
Messaggi: 163
Post Options Post Options   Quota elvis Quota  RispostaRispondi Direct Link To This Post Inviato: 21 Ott 2009 alle 18:20
X intrepido, ti illudi se credi che spendo qualcosa per te, che non hai fatto che ripetere cio' che scrivo da anni,solo dilungandoti e basta. Quando avevo per nik name pollicino,chi voleva farsi notare, mi dava addosso, senza neanche leggere cio' che avevo scritto,ci sarebbero voluti mesi,ma lo facevano lo stesso.Stai facendo altrettanto tu adesso.Sogni d'oro anche a te.

Modificato da elvis - 21 Ott 2009 alle 18:25
La politica e' la sottile arte di prendere voti dai poveri e finanziamenti dai ricchi promettendo di proteggere gli uni dagli altri.
Vai in alto
 Risposta Risposta

Vai al Foum Forum Permissions View Drop Down

Bulletin Board Software by Web Wiz Forums® version 9.63
Copyright ©2001-2009 Web Wiz

Questa pagina è stata generata in 0,070 secondi.